Un’app per scoprire Leonardo a spasso per Milano

Hai il tempo di questo post per indovinare cosa c’è in questa immagine, alla fine la soluzione..

Ho scoperto solo oggi guardando Top Tech (il canale tematico sulle tecnologie digitali del gruppo Mediapason) che il Museo della Scienza e della tecnica di Milano con la collaborazione della Fondazione IBM ha realizzato un’applicazione gratuita per iPhone ed Ipad che permette girando Milano di scoprire dove è intervenuto Leonardo.

Si chiama “Leonardo Around” ed è scaricabile dall’app store

Cito dal sito del Museo della Scienza e della tecnica:

“Temi e percorsi guidati

MUSEI
I musei milanesi raccolgono interessanti opere di Leonardo e degli artisti leonardeschi e raccontano col loro patrimonio la storia della Milano del Rinascimento.

OPERE DI LEONARDO
Molte opere d’arte che Leonardo realizza a Milano sono oggi esposte nei maggiori musei del mondo, ma in città si possono ancora ammirare alcuni suoi capolavori, dal Cenacolo al Codice Atlantico, la più grande raccolta dei suoi disegni.

ARTISTI LEONARDESCHI
A Milano Leonardo incontra artisti, ingegneri e intellettuali che arricchiscono le sue conoscenze: tra questi Donato Bramante, Francesco di Giorgio Martini e il matematico Luca Pacioli. La sua arte diventa presto punto di riferimento per numerosi pittori che per questo saranno definiti in seguito “leonardeschi”.

CHIESE
Negli anni in cui Leonardo vive a Milano, numerose chiese erano vivaci cantieri dove lavoravan fianco a fianco architetti, scultori e pittori.

VIE D’ACQUA
Lo studio delle vie d’acqua è molto importante per Leonardo che, arrivando a Milano, entra in contatto con una realtà agricola ed economica in cui le canalizzazioni erano sfruttate intensamente già a partire dal Medioevo. Leonardo osserva e rileva il Naviglio Grande e il Naviglio Martesana. Presta particolare attenzione alle conche costruire per superare i dislivelli studiandone dei miglioramenti.

VITA DI LEONARDO
Leonardo arriva a Milano nel 1482. La città è governata dagli Sforza, e Leonardo di presenta alla corte come ingegnere militare, architetto, scultore, pittore e persino musicista. Diventerà in seguito ingegnere ducale.

LUOGHI DESCRITTI DA LEONARDO
I cantieri della città di Milano, la scuola idraulica e la tecnologia lombarda sono per Leonardo fonte di ispirazione e contribuiscono alla sua formazione. Nei suoi disegni rileva e descrive le architetture che lo incuriosiscono, come il Castello Sforzesco e le numerose vie d’acqua.”

Soluzione del quiz

E’ il Duomo com’era nel 400: lo vedi in animazione 3D su http://www.museoscienza.org/leonardoduomo/ (attenzione il plug in per far funzionare il 3D funziona solo su Explorer e Firefox al momento)

Annunci

Informazioni su Gianni Rubagotti

Videoenciclopedia dell'architettura, dell'urbanistica e del territorio di Paderno Dugnano e del milanese
Questa voce è stata pubblicata in tecnologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...