3 storie di ordinaria disorganizzazione (turismo a Milano)

Milano città turistica? Ma questa è una città dove si lavora (sempre meno…) si diceva un tempo.

C’è voluto il quinto posto nella classifica delle 41 città da visitare nel 2011 fatta dal New York Times per scuotere questa vecchia concezione del turismo come fatto di ciabatte e mare.

E tra poco arriva l’Expo.

Ma come si prepara Milano a questo evento? Non parlo dei luoghi citati dal giornale americano (Duomo, Museo del Novecento,…) ma dei tanti piccoli luoghi poco conosciuti che però possono attirare un turismo colto e facendo sistema con gli altri portare il visitatore a stare un giorno (e una notte in più in città)…Ecco 3 avventure personali in proposito.

Oratorio di San Protaso

L’Oratorio di San Protaso (zona Lorenteggio), realizzato fra il nono secolo e l’undicesimo dopo Cristo…secoli prima del Duomo

Questa chiesetta potrebbe essere a Milano (zona Lorenteggio, visibile sulla cartina storica cliccando qui) da oltre 1000 anni e volevo visitarla. Ho letto sul sito che a fine novembre ci sarebbe stata l’occasione di farlo durante una festa locale. Non vedendo sul sito notizie scrivo il 27 novembre per saperne di più

Gaetano Bianchi cordialmente mi ha risposto facendomi notare che

mentre domenica 25 novembre nel corso della festa di Via Lorenteggio la chiesetta e rimasta aperta tutto il giorno con visita guidata da parte del Architetto Luca Scalco e del Prof. Edgardo Fusi, l’evento e stato pubblicizzato attraverso il sito

Era troppo tardi quando ho mandato la mail…e dovrò attendere il prossimo anno per una visita guidata alla Chiesetta (è previsto un concerto in Dicembre ma non un’altra giornata di visite).

Ma non era troppo tardi quando ho mandato la prima delle 2 mail che ho spedito Lunedì 19 novembre a info@lorenteggio.com e a cui non ho mai avuto risposta a differenza della seconda che è stata spedita anche a  info@47strings.org, indirizzo che consiglio a chiunque voglia mettersi in contatto coi volontari che curano la chiesetta.

La Chiesetta di San Marco al Bosco

E’ una piccola chiesetta che sembra galleggiare su un’isola tra le risaie, risaie che a loro volta sono un’isola di campagna nella parte di Milano in zona Barona.

Incuriosito ho chiesto di visitarla con qualcuno che la conoscesse, insieme alla cascina vicina mandando una mail.

“la chiesina di san Marchetto la può visitare ogni prima domenica del mese dove si celebra la santa Messa alle ore 9. Quì può chiedere del signor Giacomo Andena che le farà vedere l’omonima cascina.”

Sono arrivato la mattina di domenica presto, ho assistito alla messa e poi ho chiesto del Signor Andena, che non era stato avvisato del mio arrivo e  molto gentilmente mi ha detto che quando voglio mi dà le chiavi e posso entrare in chiesa.

Ma non si ritiene la persona adatta a farmi una visita guidata, neanche per la vicina Cascina.

Come mi diranno più persone arrivato lì la persona giusta era Don Piero, che ha anche scritto un libro sulle cascine del posto. Ma che quel giorno aveva un impegno altrove.

Mi è stato però detto che se tornavo, magari in settimana (quando la gente normale come me lavora) la prossima volta mi sarebbe stato possibile incontrarlo.

Cascina Torchiera

Cascina Torchiera

Ho visitato questa antica cascina (ha 600 anni) per proporre di filmarne una visita guidata.

Oggi è gestita da un centro sociale che ha il merito di averla difesa e mi pare di averla rimessa a posto.

Ho parlato con un frequentatore che gentilmente mi ha indicato una persona di quelle che dirigono la cascina.

Che mi ha girato a un’altra persona a cui avrei dovuto parlare di quello che faccio di modo che lui potesse portare la mia richiesta alla riunione che avrebbero fatto il giorno dopo affinché fosse autorizzata.

E’ stato acceso un computer ma la persona prima che potessi partire ha dovuto andare al bar a servire bevande. Credevo si trattasse di pochi minuti invece senza dirmi nulla ha servito per un bel po’

Poi è tornata e ha acceso un altro computer perché quello era stato preso da altre 2 persone.

Quando si è acceso è arrivata altra gente al bar ed è andata a servirla, in buona sostanza dopo un po’ mi ha detto che quella sera era molto occupata.

Ovviamente s’era ben guardata da scriversi i dati relativi al sito per poterselo guardare dopo, quindi non ho idea di cosa avrebbe detto alla riunione dei militanti della cascina il giorno dopo…si sarebbe ricordato di dire qualcosa?

Ho allora risolto il problema alla radice dicendo che per tutelare la loro privacy non avrei fatto alcuna ripresa all’interno di Cascina Torchiera. E me ne sono tornato a casa.

Annunci

Informazioni su Gianni Rubagotti

Videoenciclopedia dell'architettura, dell'urbanistica e del territorio di Paderno Dugnano e del milanese
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazionidiservizio e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...